AUTO: un esperto delle Nazioni Unite esorta al cessate il fuoco per proteggere la popolazione di Covid-19



"Chiedo una sospensione immediata degli attacchi dei gruppi armati per creare un ambiente favorevole a una più forte mobilitazione nazionale contro il Covid-19. Tutte le energie nel paese devono essere indirizzate verso la lotta collettiva contro la pandemia ", ha dichiarato Agbetse in un comunicato stampa.

L'esperto ha esortato il governo centrafricano a continuare le sue misure per limitare la diffusione di Covid-19 e per applicarle in tutto il paese in conformità con i principi fondamentali dei diritti umani, compresi quelli relativi a alla salute pubblica, che richiedono azioni proporzionate, necessarie e non discriminatorie.

"Chiedo al governo di continuare ad attuare gli impegni assunti nel quadro dell'accordo di pace di febbraio 2019 e di accelerare l'attuazione dei meccanismi transitori di giustizia. Il governo deve ripristinare l'autorità statale, in particolare ridistribuendo i servizi sanitari e i lavoratori in aree ancora sotto il controllo di gruppi armati ", ha affermato l'esperto delle Nazioni Unite.

Ha invitato i gruppi armati a cessare immediatamente tutti gli attacchi alla popolazione civile, ai funzionari statali e ai soldati della missione integrata multidimensionale delle Nazioni Unite in CAR (MINUSCA).

"Qualsiasi ostacolo alle operazioni umanitarie deve essere rimosso", ha aggiunto. "I gruppi armati devono liberare gli edifici pubblici, compresi i centri sanitari che continuano ad occupare, e devono contribuire a rispettare le misure anti-Covid-19 del governo nelle aree sotto il loro controllo".

Far rispettare gli impegni assunti dai gruppi armati

L'esperto delle Nazioni Unite ha invitato i garanti dell'Accordo di pace (Unione africana e Comunità economica degli Stati centrafricani) a mobilitare i paesi limitrofi ai massimi livelli per mantenere gli impegni assunti dai gruppi armati. Secondo lui, deve essere attivato l'articolo 35 dell'accordo di pace, che prevede misure repressive nei confronti dei firmatari che non rispettano i propri impegni.

“Infine, chiedo alla comunità internazionale di continuare e rafforzare il suo sostegno al governo centrafricano nei suoi sforzi per combattere il Covid-19. La comunità internazionale deve aiutare a far cessare immediatamente gli attacchi da parte di gruppi armati, anche attraverso l'applicazione dell'articolo 35 dell'accordo di pace ", ha affermato Agbetse.

Ha accolto con favore le misure adottate dal governo centrafricano contro il Covid-19. Ma crede che queste misure possano essere diffuse e rispettate solo sulla maggior parte del territorio nazionale occupato da gruppi armati con il forte coinvolgimento dei loro leader.

"L'osservazione di queste misure, compresi i gesti di barriera e la limitazione del contatto, è messa a repentaglio in un contesto di conflitto caratterizzato da spostamenti di popolazioni in fuga dagli attacchi", ha osservato. "Se le ostilità non si fermano ora mentre i gruppi armati si impegnano ad esso ai sensi dell'accordo di pace del 6 febbraio 2019, la Repubblica centrafricana è sulla strada di un certo disastro sanitario".

NOTA

Gli esperti indipendenti fanno parte delle cosiddette "procedure speciali" del Consiglio dei diritti umani. Procedure speciali, il più importante organo di esperti indipendenti nel sistema dei diritti umani delle Nazioni Unite, è il termine generale applicato ai meccanismi indipendenti di indagine e monitoraggio del Consiglio che affrontano situazioni specifiche paesi o problemi tematici in tutto il mondo.

Esperti di procedure speciali lavorano su base volontaria; non sono personale delle Nazioni Unite e non sono retribuiti per il loro lavoro. Sono indipendenti da governi e organizzazioni ed esercitano le loro funzioni in modo indipendente.



Articolo tradotto per la comunità italiana, potete trovare l’articolo originale qui