Coronavirus: di fronte al rischio di contaminazione, l'UNICEF chiede il rilascio dei bambini detenuti



"Centinaia di migliaia di bambini attualmente detenuti nei paesi di tutto il mondo corrono un serio rischio di contrarre Covid-19", ha dichiarato Henrietta Fore, direttore esecutivo dell'UNICEF.

Molti bambini in tutto il mondo sono detenuti in spazi confinati e sovraffollati con accesso inadeguato ai servizi di nutrizione, assistenza sanitaria e igiene.

Tali condizioni sono molto favorevoli alla diffusione di malattie come Covid-19, avverte l'UNICEF. "Un'epidemia in uno di questi stabilimenti potrebbe verificarsi in qualsiasi momento", ha avvisato la signora Fore.

I bambini detenuti sono anche più vulnerabili all'abbandono, agli abusi e alla violenza di genere, soprattutto se il personale o le cure sono influenzati negativamente dalle misure di pandemia o di contenimento, ha affermato l'agenzia.

In tutto il mondo, i minori vengono collocati nel sistema giudiziario minorile, inclusa la detenzione preventiva, detenuti a causa del loro status migratorio o per altri motivi amministrativi. Sono anche imprigionati in relazione a un conflitto armato, per motivi di sicurezza nazionale, a causa del loro attivismo, o vivono con i loro genitori in detenzione.

"Questi bambini e quelli a rischio di contrarre il virus da problemi di salute fisica e mentale sottostanti dovrebbero essere rilasciati", ha detto Fore.

Moratoria immediata su nuove incarcerazioni

L'UNICEF invita i governi e le autorità di detenzione a liberare urgentemente tutti i bambini che possono tornare sani e salvi alle loro famiglie o come parte di un'alternativa adeguata. Queste alternative includono famiglie allargate, così come altre cure familiari o comunitarie. Il Fondo chiede inoltre una moratoria immediata sulla nuova incarcerazione di bambini nei centri di detenzione.

In collaborazione con l'Alleanza per la protezione dei minori nell'azione umanitaria, nonché con le principali organizzazioni per i diritti dei minori, accademici e altre agenzie delle Nazioni Unite, l'UNICEF ha pubblicato una guida su i passi chiave che le autorità possono adottare per proteggere i bambini privati ​​della libertà durante la pandemia. Il Fondo è pronto ad aiutare le autorità a prepararsi al rilascio dei minori, in particolare identificando le condizioni di sicurezza.

"I diritti dei bambini alla protezione, alla sicurezza e al benessere devono essere rispettati in ogni momento, anche e soprattutto durante le crisi come quella che il mondo deve affrontare oggi", ha affermato Fore. "Il modo migliore per difendere i diritti dei bambini detenuti in una pericolosa pandemia è liberarli in sicurezza".



Articolo tradotto per la comunità italiana, potete trovare l’articolo originale qui