Coronavirus: l'OMS invita i paesi ad adottare un approccio globale alla risposta



"Il nostro messaggio ai paesi rimane il seguente: è necessario adottare un approccio globale per combattere Covid-19", ha affermato l'agenzia delle Nazioni Unite responsabile delle questioni sanitarie sul proprio account Twitter. Ed è stato il suo leader, il dottor Tedros Adhanom Ghebreyesus, a rifiutare questa tabella di marcia.

Secondo il dott. Tedros, al fine di far fronte a questo virus, la risposta messa in atto dai paesi non deve basarsi unicamente su misure di "distanziamento sociale", ma su un approccio globale, che prevede anche il collaudo di tutti i vettori del virus, cerca i loro contatti e mettili in quarantena. “Non solo test. Non solo alla ricerca di contatti. Non solo in quarantena. Non solo distanza sociale. Fai tutto ", ha affermato il direttore generale dell'OMS in un tweet di sabato mattina.

Al di là dei decisori politici o delle autorità sanitarie, "ogni piccolo aiuto" può anche fare la differenza, "che si tratti di condividere messaggi di supporto e consulenza o mostrare come proteggersi". La sfida è quella di chiamare "persone in tutto il mondo per mostrare i modi semplici per sconfiggere il coronavirus".

L'OMS accoglie con favore l'iniziativa della Francia per la riunione del G7 di lunedì

L'OMS venerdì ha definito l'Europa il nuovo "epicentro" della pandemia di coronavirus, che ha già causato la morte di oltre 5.388 persone in tutto il mondo. Più di 142.320 casi di infezione sono stati contati in 129 paesi, di cui i più colpiti dopo la Cina (81.021 casi e 3.194) sono l'Italia con 1.268 decessi per 17.660 casi e l'Iran con 514 decessi per 11.364 casi. In Europa, l'epidemia sta accelerando in Spagna con 120 morti (4.231 casi) e persino preoccupazione in Francia con 79 morti (3.640 casi) e in Germania (3.062 casi e 6 morti).

Mentre l'agenzia delle Nazioni Unite ha avvertito ieri che il picco è "impossibile" da prevedere, il dott. Tedros ha ricordato dall'inizio della pandemia, l'importanza di un'intensificazione della "mobilitazione internazionale". A questo proposito, ha accolto, in un tweet, le iniziative prese dalla Francia. "Grazie mille al presidente @EmmanuelMacron per aver mobilitato i leader del G7 per portare avanti gli sforzi e mobilitare gli investimenti negli strumenti necessari per combattere Covid-19 e mantenere il mondo sicuro", ha detto, non senza ricordare che l'OMS è al fianco di Parigi in questa lotta contro il coronavirus.

Si noti che in un tweet, il presidente francese ha ricordato di aver scambiato con la sua controparte americana e che i leader del G7 terranno "un vertice straordinario in videoconferenza questo lunedì sul Covid-19". "Coordineremo i nostri sforzi sul vaccino e sui trattamenti e lavoreremo su una risposta economica e finanziaria", ha aggiunto il capo di stato francese.

Anche il mondo dello sport si sta mobilitando

E solo "lavorando insieme" la comunità internazionale può "vincere la lotta" contro questo nuovo coronavirus. Il capo dell'OMS ha quindi accolto con favore la mobilitazione di squadre di calcio ma anche sportivi come il pilota franco-svizzero Romain Grosjean o l'allenatore del club inglese Liverpool Jürgen Klopp.

"L'OMS ringrazia Jürgen Klopp per la solidarietà che ha dimostrato, così come @ Alissonbecker (brasiliano del Liverpool), @Cristiano (stella del calcio portoghese Cristiano Ronaldo), @paulpogba (campione del mondo di calcio francese, Paul Pogba), @RGrosjean (pilota di Formula 1, Romain Grosjean) e altri nel mondo dello sport ", ha aggiunto il dott. Tedros.

Ha elogiato l'impegno di tutti questi sportivi e il loro "potente messaggio al mondo". "Dare priorità alla salute delle persone, ridurre i rischi, prendersi cura delle persone vulnerabili e mostrare compassione, ecco chi è l'OMS", ha dichiarato il capo dell'agenzia delle Nazioni Unite, osservando che "il tempo è promuovere la salute e proteggere le persone dal coronavirus ”.



Articolo tradotto per la comunità italiana, potete trovare l’articolo originale qui