Coronavirus: l'OMS ritiene possibile contenere l'epidemia e sta facendo di tutto per arrivarci



"Siamo ancora in grado di contenere questa epidemia", ha dichiarato il direttore generale dell'OMS, Tedros Adhanom Ghebreyesus, in una conferenza stampa a Ginevra. "L'OMS sta facendo tutto ciò che è in suo potere per raggiungere questo obiettivo e raccomandiamo alla comunità internazionale di fare lo stesso".

Ha detto che la Cina, epicentro dell'epidemia, ha riferito finora 74.675 casi di coronavirus, chiamato Covid-19, inclusi 2.121 decessi.

"I dati provenienti dalla Cina continuano a mostrare un calo dei nuovi casi confermati. Siamo incoraggiati da questa tendenza ", ha affermato il dott. Tedros.

Al di fuori della Cina, ci sono ora 1.076 casi in 26 paesi, con un totale di sette decessi. L'Iran ha segnalato cinque casi nelle ultime 24 ore, due delle quali sono morte. Dei casi al di fuori della Cina, oltre la metà sono tra i passeggeri della nave da crociera Diamond Princess, in Giappone.

“Il numero di casi che abbiamo nel resto del mondo è inferiore a quello in Cina. Ma ciò potrebbe non continuare a lungo ", ha avvertito il capo dell'OMS.

Uno degli sforzi dell'OMS è coordinare gli sforzi per preparare i paesi africani al possibile arrivo del virus. "Qui è dove pensiamo che il virus possa essere un serio pericolo. Questo è il motivo per cui ci stiamo concentrando su continenti e paesi in cui i sistemi sanitari sono più deboli ", ha affermato il dott. Tedros. La scorsa settimana, il primo caso di coronavirus in Africa è stato confermato quando è stato segnalato un caso in Egitto.

Il capo dell'OMS ha ricordato che il ruolo principale dell'agenzia delle Nazioni Unite era di lavorare con paesi e partner per coordinare la risposta globale.

Un team internazionale di esperti guidato dall'OMS è sul campo in Cina, lavorando con le loro controparti cinesi, in particolare sulla questione della trasmissibilità del virus e dell'impatto delle misure adottate dalla Cina. "Il team è stato riunito attraverso la rete globale di allerta e risposta alle epidemie e comprende esperti in epidemiologia, virologia, gestione clinica, controllo delle epidemie e sanità pubblica", ha affermato il dott. Tedros.



Articolo tradotto per la comunità italiana, potete trovare l’articolo originale qui