Coronavirus: nella RDC, Radio Okapi lancia un programma scolastico per bambini senza scuola


Il 26 aprile, il governo congolese ha lanciato l'apprendimento tramite la banda FM in tutto il territorio della RDC, con il sostegno del Fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia (UNICEF). Programmi scolastici intitolati Okapi School sono trasmessi su Radio Okapi – la stazione radio della Missione delle Nazioni Unite nella RDC (MONUSCO). I kit di apprendimento saranno inoltre distribuiti a oltre 25 milioni di bambini congolesi in modo che possano continuare la loro istruzione nonostante la chiusura delle scuole.

Il coronavirus ha mostrato prove. In situazioni di crisi, la radio rimane il mezzo più semplice ed efficace per raggiungere le persone in difficoltà. Il DRC non fa eccezione. "Attualmente, 27 milioni di bambini congolesi sono privati ​​dell'istruzione", ha dichiarato Joelle Ayité, capo della sezione istruzione presso l'ufficio dell'UNICEF nella Repubblica democratica del Congo. Una situazione aggravata dalla pandemia di Covid-19 e dalla chiusura delle scuole.

In passato, l'UNICEF e diversi altri partner avevano supportato una serie di contenuti didattici radiofonici del Ministero della Pubblica Istruzione della RDC, ma si limitava alle basi del progetto. "Non c'era questa sostenibilità, questa sostenibilità necessaria", afferma la signora Ayité.

"Esiste una televisione educativa creata nel 2019 dal Ministero della Pubblica Istruzione, Educ-TV, che è cresciuta con la crisi di Covid-19. Ma non esiste un equivalente per la radio ", ha aggiunto. "E l'unica stazione radio con copertura nazionale è la stazione radio delle Nazioni Unite, Radio Okapi. Perfino la radio e la televisione nazionale congolese (RTNC) non hanno così tanta copertura ", ha detto.

In considerazione dell'emergenza educativa accentuata dal coronavirus, l'UNICEF ha quindi contattato Radio Okapi. "Hanno risposto immediatamente. Erano molto entusiasti di questa idea. Ci dissero immediatamente che ci avrebbero resi disponibili almeno due ore al giorno e alla fine ci diedero 15 ore a settimana, due ore dal lunedì al sabato e tre ore la domenica, il che è fantastico ”, gioì la signora Ayité.

Radio Okapi e Radio nationale congolaise si impegnano a trasmettere sequenze didattiche sulle principali materie del ciclo primario, in particolare matematica, francese, lettura e scrittura, nonché educazione sanitaria e ambientale. e igiene. Per l'istruzione secondaria, l'accento è posto sulla matematica, il francese, la tecnologia, le scienze della vita e della terra e l'informatica.

"Questa iniziativa non solo manterrà gli studenti istruiti, ma impedirà loro di perdere l'anno scolastico", ha dichiarato Willy Bakonga, ministro congolese per l'istruzione primaria, secondaria e tecnica.



Radio okapi

Edouard Beigbeder, rappresentante dell'UNICEF DRC (a sinistra) e Christophe Boulierac (a destra) durante il lancio del programma Okapi Ecole, 26/04/2020

Messaggi e programmi di prevenzione Covid-19 per tutta la famiglia

Oltre ai programmi educativi, vengono diffusi anche messaggi e programmi di prevenzione a Covid-19 per consentire ai bambini di acquisire conoscenze e pratiche che salvano la vita. "Puoi fare matematica e francese ricordando i gesti di barriera lavandoti le mani", ha detto la signora Ayité. “E la radio è interessante perché in realtà non raggiungeremo solo i bambini. Ai genitori piace sapere cosa ascoltano i bambini alla radio e spesso ascoltano con loro. E se fatto bene, ascoltano sempre i bambini. "

Attraverso questi programmi radiofonici, l'UNICEF ha sviluppato una serie di messaggi per i genitori per ricordare loro il loro ruolo in termini di benessere, salute, protezione, supervisione e monitoraggio dell'apprendimento, ma anche quando si tratta di giochi perché “sono ancora bambini e nonostante questo periodo un po 'ansioso è importante poter giocare con loro. Quindi i genitori hanno un ruolo molto importante nell'apprendimento a distanza ", ha detto Ayité.

"L'istruzione è un diritto e il posto di un bambino è a scuola. L'apprendimento a distanza ci consentirà di offrire agli studenti l'opportunità di godere di questo diritto ", ha affermato Edouard Beigbeder, rappresentante dell'UNICEF nella RDC.

Secondo le ultime informazioni disponibili all'UNICEF, il 37% delle famiglie nella RDC ha accesso a una radio. "Mi sono divertito a fare un po 'di matematica in base al numero di bambini in famiglia e potremmo potenzialmente raggiungere 13,9 milioni di bambini", ha detto.

Sono stati inoltre distribuiti opuscoli a casa per bambini e adolescenti della scuola primaria e secondaria a tutti gli studenti della RDC, compresi quelli che vivono in aree remote.

Secondo i sondaggi dell'UNICEF, la principale preoccupazione dei bambini congolesi è di poter tornare a scuola e trovare i loro compagni di classe. "Questo è ciò che costituisce la maggior parte della loro vita. È questo ambiente amichevole che hanno che li rassicura e la routine scolastica che gli manca. "

Diversi studenti hanno indicato di avere difficoltà a fare i compiti e a rimanere in contatto con le lezioni. "Devono essere indirizzati e la preoccupazione principale non è proprio il Covid-19, ma la ripresa di una forma di apprendimento", conclude il capo della sezione istruzione dell'UNICEF-RDC. Lo spettacolo Okapi School dovrebbe durare almeno 6 mesi.



Articolo tradotto per la comunità italiana, potete trovare l’articolo originale qui