Covid-19: è importante continuare ad aiutare le persone nelle zone di guerra


Le Nazioni Unite sono preoccupate per la difficile situazione dei 100 milioni di persone nelle zone di guerra che affrontano rischi estremi legati alla pandemia di Covid-19.

Al microfono di Alpha Diallo a Ginevra, un portavoce del ramo umanitario delle Nazioni Unite (OCHA), Jens Laerke, spiega quanto sia importante continuare a fornire assistenza a queste persone, specialmente in Siria e Yemen. .



Articolo tradotto per la comunità italiana, potete trovare l’articolo originale qui