Covid-19: è necessario un maggiore sostegno alle famiglie man mano che la pandemia si instaura nel tempo (ONU)



La perdita di posti di lavoro, la chiusura delle scuole e l'indisponibilità dell'assistenza all'infanzia significano che le famiglie, specialmente quelle che vivono in famiglie a basso reddito, hanno bisogno di ulteriore sostegno, secondo il Fondo delle Nazioni Unite. Childhood (UNICEF) e International Labour Organization (ILO) in un comunicato stampa congiunto.

"Le ricadute della pandemia – perdita di posti di lavoro, stress prolungato e deterioramento della salute mentale – saranno avvertite dalle famiglie per gli anni a venire", ha dichiarato Pia Rebello Britto, capo dello sviluppo della prima infanzia UNICEF. "Per i bambini più vulnerabili, la mancanza di adeguati sistemi di protezione sociale aumenta la loro esposizione alla crisi", ha aggiunto.

La pandemia di Covid-19 che ha lasciato la Cina a dicembre ha finora infettato oltre 729.000 persone in tutto il mondo e ucciso oltre 34.000. Il virus è stato rilevato in almeno 171 paesi. Il maggior numero di casi è stato registrato attualmente negli Stati Uniti, in Italia, in Cina e in Spagna.

Nelle nuove raccomandazioni preliminari pubblicate lunedì, l'UNICEF esorta i datori di lavoro a tenere conto dell'impatto delle loro decisioni sulle famiglie lavoratrici e a sostenere la protezione sociale ove possibile.

L'UNICEF e l'ILO chiedono inoltre ai governi di rafforzare le misure di protezione sociale, in particolare per le famiglie vulnerabili, in particolare aiutando i datori di lavoro a continuare a fornire lavoro e reddito e garantire sostegno finanziario a coloro che perdere il lavoro.

"Il dialogo sociale – consultazione e collaborazione tra governi, lavoratori e datori di lavoro e i loro rappresentanti – è essenziale. Affinché le risposte siano efficaci e sostenibili, devono basarsi sulla fiducia e su una vasta gamma di esperienze ", ha dichiarato Manuela Tomei, direttore del Dipartimento delle condizioni di lavoro e dell'uguaglianza dell'OIL.

Politiche e pratiche a favore della famiglia, compresi l'occupazione e la protezione del reddito, congedi retribuiti per l'assistenza ai familiari, accordi di lavoro flessibili e accesso all'assistenza all'infanzia la qualità può fare la differenza. Consentono ai lavoratori di proteggere e prendersi cura di se stessi e dei propri figli e migliorare la produttività e il senso di sicurezza dei lavoratori.

Raccomandazioni preliminari ai datori di lavoro per mitigare le conseguenze negative di Covid-19

• Monitorare e seguire i consigli nazionali delle autorità locali e nazionali e comunicare informazioni essenziali al personale.
• Valutare se le attuali politiche sul posto di lavoro forniscono un supporto sufficiente per i lavoratori e le loro famiglie.
• Applicare le buone pratiche nell'attuare politiche esistenti o nuove basate sul dialogo sociale, le leggi nazionali sul lavoro e le norme internazionali sul lavoro. Garantire che tutti i lavoratori abbiano il diritto al supporto sul posto di lavoro senza discriminazioni e che tutti i lavoratori sappiano, capiscano e si sentano a proprio agio nell'utilizzarli.
• Proteggere il luogo di lavoro dalla discriminazione e dallo stigma sociale facilitando la formazione e garantendo la riservatezza e la sicurezza dei meccanismi di segnalazione.
• Attuare accordi di lavoro a misura di famiglia per dare ai lavoratori più libertà quando e dove possono svolgere le proprie responsabilità lavorative. Se non sono possibili accordi di lavoro flessibili, prendere in considerazione altri tipi di sostegno per i genitori che lavorano, come l'assistenza ai figli.
• Supportare i genitori che lavorano con opzioni di assistenza all'infanzia che sono sicure e appropriate nel contesto di Covid-19.
• Prevenire e gestire i rischi sul posto di lavoro rafforzando le misure di sicurezza e salute sul lavoro.
• Fornire consulenza e formazione sulle misure di sicurezza e salute sul lavoro e sulle pratiche igieniche.
• Incoraggiare i lavoratori a cercare un'adeguata assistenza medica in caso di febbre, tosse e difficoltà respiratorie.
• Supportare i dipendenti che affrontano lo stress durante la pandemia di Covid-19.
• Supportare le misure di protezione sociale del governo in conformità con la Convenzione 102 dell'OIL sulla sicurezza sociale (norma minima) e la Raccomandazione ILO 202 sui piani di protezione sociale. Gli aiuti alle imprese possono comprendere, ad esempio, sussidi per l'accesso dei lavoratori alla salute, la disoccupazione e l'incapacità al lavoro e dovrebbero estendersi ai lavoratori nel settore informale.



Articolo tradotto per la comunità italiana, potete trovare l’articolo originale qui