Covid-19: l'immunizzazione di milioni di bambini minacciati in Medio Oriente e Nord Africa (UNICEF)



Sebbene la maggior parte dei paesi continui le proprie campagne di immunizzazione di routine, adottando misure sanitarie precauzionali, milioni di bambini in questa regione sono a rischio di non essere vaccinati contro la poliomielite e il morbillo.

"Alcune campagne speciali di vaccinazione sono state sospese a causa della mobilitazione del personale medico nella lotta contro la malattia di Covid-19", avverte l'UNICEF.

Di conseguenza, "dieci milioni di bambini di età inferiore ai cinque anni, o uno su cinque, sono a rischio di non essere vaccinati contro la poliomielite".

Quasi 4,5 milioni di bambini di età inferiore ai 15 anni sono anche a rischio di non ricevere il vaccino contro il morbillo.

"È assolutamente cruciale che ogni bambino sia immunizzato contro malattie potenzialmente letali come poliomielite, morbillo, difterite ed epatite", ha dichiarato Ted Chaiban, direttore regionale dell'UNICEF.

Secondo l'agenzia delle Nazioni Unite, l'anno scorso quasi 34 milioni di bambini sono stati vaccinati contro il morbillo e la poliomielite in tutta la regione. Quest'anno, la pandemia di Covid-19 sta mettendo a dura prova i sistemi sanitari mentre i lavoratori in prima linea vengono mobilitati per rispondere all'epidemia.

Anche ai tempi di Covid-19, la vaccinazione rimane possibile per i bambini

Nonostante ciò, in media quasi 1,5 milioni di bambini vengono vaccinati ogni mese. Chaiban ha affermato che con misure precauzionali come indossare una maschera e guanti e un allontanamento sociale, la vaccinazione è ancora possibile per i bambini, anche con il nuovo coronavirus.

Nonostante le sfide, le restrizioni ai movimenti e la chiusura dei confini nella maggior parte dei paesi della regione, l'UNICEF è stata in grado di erogare 17,5 milioni di dosi di vaccino in Medio Oriente e Nord Africa dall'inizio della guerra. anno. Altre spedizioni di vaccini e altri rifornimenti vitali sono in corso.

Per facilitare le campagne di immunizzazione infantile in tutta la regione, l'UNICEF continuerà a sostenere le autorità sanitarie e gli operatori sanitari in tutta la regione.

L'agenzia delle Nazioni Unite sta monitorando attentamente le scorte di vaccini nei paesi per evitare la scadenza dei vaccini, in particolare nei paesi in cui le attività o le campagne di immunizzazione di routine sono state sospese. L'UNICEF sostiene anche l'acquisto e la spedizione di vaccini, in particolare nei paesi in cui i confini sono stati chiusi o i voli sospesi.

Dal 2017 l'UNICEF ha acquistato e spedito quasi mezzo miliardo di dosi di diversi tipi di vaccino, tra cui morbillo, parotite, rosolia e poliomielite, in Medio Oriente e Nord Africa.



Articolo tradotto per la comunità italiana, potete trovare l’articolo originale qui