Covid-19: L'OMS invita l'Africa a prepararsi al peggio ed evitare raduni di massa



Alla domanda di un giornalista ruandese, il capo dell'OMS ha affermato che anche se l'incidenza della malattia è bassa, il continente africano dovrebbe "prepararsi al peggio".

"In altri paesi abbiamo visto come il virus acceleri dopo un certo punto critico", ha insistito, aggiungendo che è meglio che "questi casi identificati siano in realtà le cifre esatte per che possiamo stroncare il nuovo coronavirus sul nascere ".

"Al momento, l'incidenza di Covid-19 in Africa è bassa", ha affermato il dott. Michael Ryan, direttore esecutivo incaricato della gestione delle emergenze sanitarie presso l'OMS.

Secondo Ryan, l'incidenza potrebbe essere "più elevata" a causa della mancanza di rilevazione. Ma l'Africa ha ancora un'importante opportunità per evitare alcuni dei peggiori effetti dell'epidemia e per preparare il suo sistema sanitario pubblico e il suo sistema sanitario a questa eventualità. Con questo in mente, l'OMS si aspetta che i paesi africani esplorino tutte le possibili opzioni, attingendo all'esperienza di Asia ed Europa per determinare quali sono le opzioni migliori per loro.

"L'Africa deve svegliarsi. Il mio continente deve svegliarsi ”- Dott. Tedros

Nel frattempo, l'agenzia delle Nazioni Unite con sede a Ginevra ribadisce lo stesso consiglio dato ad altri paesi, in particolare l'importanza di testare, trovare contatti, isolare e trattare le persone colpite.

Per l'OMS, è certo che in questo momento, tutti i paesi che hanno una malattia all'interno dei loro confini devono esaminare le misure appropriate per limitare i contatti tra gli individui, in particolare "i grandi raduni di massa che hanno il potenziale per amplificare la malattia. "

Al fine di prevenire la diffusione della malattia, l'OMS attualmente ritiene che tutti i paesi in cui vi è una trasmissione comunitaria o gruppi di casi all'interno del paese, dovrebbero seriamente considerare di ritardare o ridurre le riunioni di massa .

L'agenzia delle Nazioni Unite avverte che tali manifestazioni, che uniscono le persone in modo intenso, hanno il potenziale per amplificare e diffondere la malattia, in particolare "grandi raduni di tipo religioso che mettono in stretto contatto persone provenienti da molto lontano ".

La raccomandazione dell'OMS è in realtà quella di evitare questi raduni di massa e fare di tutto per tagliare il virus dell'uovo, sperando che possa accadere il peggio.

"Perché abbiamo visto come Covid19 acceleri e si diffonda davvero in altri continenti o paesi", ha concluso il dott. Tedros, consigliando "L'Africa deve svegliarsi".

"Il mio continente deve svegliarsi", ha detto il direttore generale dell'OMS, che è di origine etiope.



Articolo tradotto per la comunità italiana, potete trovare l’articolo originale qui