Covid-19: L'OMS invita paesi e aziende ad aumentare la produzione di attrezzature mediche



Anche se è diventato ovvio per molti, il Dr. Tedros Adhanom Ghebreyesus ha voluto ricordare la realtà del momento: "La pandemia di Covid-19 sta mettendo a dura prova i sistemi sanitari in molti paesi".

Con quasi 700.000 casi confermati di coronavirus in tutto il mondo, il Direttore Generale dell'OMS ha avvertito che la rapida e crescente pressione sugli operatori sanitari e sulle istituzioni minaccia di sopraffare alcuni sistemi medici e comprometterne il funzionamento efficace.

Ma avere più operatori sanitari e infrastrutture non è sufficiente, ha affermato il dott. Tedros. "È anche essenziale che i paesi dispongano di sufficienti forniture diagnostiche, dispositivi di protezione e altre forniture mediche", ha affermato.

Il capo dell'agenzia delle Nazioni Unite ha invitato tutti i paesi a lavorare con le imprese per aumentare la produzione di prodotti sanitari essenziali, garantire la loro libera circolazione e un'equa distribuzione, se necessario. All'inizio della giornata, il dott. Tedros ha parlato in videoconferenza con i ministri del commercio del G20 su come affrontare "la carenza cronica di dispositivi di protezione individuale e altre forniture mediche essenziali".

Di fronte alla diffusione del coronavirus, il capo dell'OMS ha ritenuto essenziale "garantire la libera circolazione dei prodotti sanitari essenziali" per salvare vite umane e limitare le conseguenze socioeconomiche della pandemia. Secondo il dott. Tedros, un'attenzione particolare dovrebbe essere riservata ai paesi a basso e medio reddito, in particolare in Africa, Asia e Sud America.

Al momento, l'OMS sta lavorando "intensamente" con diversi partner per aumentare enormemente l'accesso a prodotti vitali, inclusi test di screening, dispositivi di protezione individuale, ossigeno medico, ventilatori e altri.

Oltre 693.000 casi confermati e oltre 33.000 decessi

Secondo i dati disponibili all'OMS il 30 marzo, oltre 693.000 casi confermati sono stati ufficialmente diagnosticati in 202 paesi e territori, tra cui oltre 33.000 morti. Con oltre 24.000 morti in oltre 394.000 casi, l'Europa è il continente più colpito dalla pandemia di Covid-19. L'Italia (oltre 10.700 morti) e la Spagna (oltre 6.500 morti) sono i due paesi più colpiti al mondo e rappresentano quasi i tre quarti delle morti europee.

"Precedenti epidemie hanno dimostrato che quando i sistemi sanitari sono sopraffatti, i decessi per malattie prevenibili e curabili con il vaccino aumentano notevolmente", ha affermato il dott. Tedros. Ha ricordato che anche se il mondo è "in crisi", i servizi sanitari essenziali devono continuare. "I bambini continuano a nascere, i vaccini devono ancora essere somministrati e le persone hanno ancora bisogno di cure salvavita per una serie di altre malattie", ha detto.

Unisciti e sii umile

Per il Dr. Tedros, "riunirsi è l'unica opzione che dobbiamo sconfiggere questo virus".

"Ieri ho twittato una parola: umiltà. Alcuni mi hanno chiesto perché ", ha detto. Per il direttore generale dell'OMS, il coronavirus ricorda "quanto siamo vulnerabili, quanto siamo connessi e quanto dipendiamo l'uno dall'altro".

"Nell'occhio di una tempesta come il Covid-19, gli strumenti scientifici e di sanità pubblica sono essenziali, ma lo sono anche l'umiltà e la gentilezza", ha detto. "Con solidarietà, umiltà e dando il meglio di tutti, possiamo – e lo faremo – superare questo insieme", ha detto.



Articolo tradotto per la comunità italiana, potete trovare l’articolo originale qui