Covid-19: radio al servizio dell'istruzione dei bambini rifugiati


La pandemia di Covid-19 ha accentuato le difficoltà incontrate dai bambini rifugiati nel seguire un'istruzione. Ma alternative, come la radio, potrebbero averli aiutati a superare le sfide, afferma Mamadou Dian Balde, vicedirettore della Divisione Resilienza e Soluzioni presso l'Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR).



Articolo tradotto per la comunità italiana, potete trovare l’articolo originale qui