Covid-19: una percentuale relativamente piccola della popolazione potrebbe essere stata infettata, secondo uno studio



"Accogliamo con favore lo sviluppo accelerato e la convalida dei test sugli anticorpi Covid-19, che ci aiutano a comprendere l'estensione dell'infezione nella popolazione", ha affermato il Direttore Generale dell'OMS. , Dr. Tedros Adhanom Ghebreyesus, durante una conferenza virtuale.

I dati iniziali di alcuni di questi studi suggeriscono che una percentuale relativamente piccola della popolazione potrebbe essere stata infettata, anche nelle aree fortemente colpite, non più del 2-3%.

Mentre i test sugli anticorpi sono importanti per sapere chi è stato infettato, i test per il virus sono uno strumento essenziale per la ricerca, la diagnosi, l'isolamento e il trattamento di casi attivi.

L'agenzia delle Nazioni Unite ha dichiarato di aver fornito supporto tecnico, scientifico e unito alle prove per "lo spiegamento di indagini sierotemiemiologiche in tutto il mondo". Nel frattempo, una delle priorità dell'OMS è quella di lavorare con i partner "per aumentare la produzione e l'equa distribuzione della diagnostica ai paesi che ne hanno maggiormente bisogno".

Il deconfinamento non è la fine dell'epidemia

Per raggiungere questo obiettivo, l'OMS ha collaborato con la Fondazione per la nuova diagnostica innovativa e l'iniziativa Clinton per l'accesso alla salute. L'obiettivo è identificare e validare cinque test che sono stati validati e che possono essere prodotti in grandi quantità. In collaborazione con il Fondo globale, l'UNICEF e l'UNITAID, l'OMS ordinerà ora 30 milioni di test nei prossimi 4 mesi.

Allo stesso tempo, poiché diversi paesi stanno iniziando timidamente a facilitare il contenimento delle loro popolazioni, l'OMS ha ribadito le sue raccomandazioni e i fattori che i paesi dovrebbero prendere in considerazione quando prendono in considerazione la revoca di queste misure di contenimento.

"Vogliamo ribadire che il rilassamento delle restrizioni non è la fine dell'epidemia in nessun paese", ha aggiunto il dott. Tedros. Ricordiamo che la fine dell'epidemia richiederà "uno sforzo sostenuto da parte di individui, comunità e governi per continuare a sradicare e controllare il virus".

"Il cosiddetto contenimento può aiutare ad alleviare l'epidemia di un paese, ma non può risolverlo da solo", ha affermato il capo dell'OMS. Per l'agenzia delle Nazioni Unite, i paesi che vogliono facilitare il contenimento devono ora "assicurarsi di poter rilevare, testare, isolare e trattare ogni caso e rintracciare ogni contatto".

L'OMS ha inoltre accolto con favore le dichiarazioni del G77 e del Movimento non allineato che ieri ieri ha sostenuto l'organizzazione nella lotta contro la pandemia di Covid-19.

"L'impegno dell'OMS riguarda scienza, soluzioni e solidarietà. Il nostro impegno è di aiutare tutti i paesi a salvare vite umane ", ha affermato il dott. Tedros, che ha anche apprezzato" i segni del sostegno di molti paesi per il ruolo di coordinamento dell'OMS e la (sua) consulenza tecnica ".

Più di 157.000 morti in tutto il mondo, tra cui oltre 34.000 negli Stati Uniti

Per quanto riguarda il concerto di beneficenza virtuale di star internazionali organizzato da Lady Gaga e l'OMS, l'evento ha raccolto oltre $ 127 milioni per sostenere diverse organizzazioni impegnate nella lotta contro Covid-19, di cui 55 milioni dollari per il Fondo di risposta e solidarietà dell'OMS.

"Questo fondo ha ora raccolto oltre 194 milioni di dollari da oltre 270.000 persone, aziende e fondazioni", ha affermato il dott. Tedros, che ha anche ringraziato il suo collega di comunicazione Paul Garwood, che ha avuto l'idea e "ha lavorato duramente per diverse settimane per far accadere questo evento".

La pandemia ha ucciso almeno 157.847 persone in tutto il mondo, secondo un rapporto dell'OMS di lunedì. Più di 2.314.621 casi sono stati diagnosticati in 193 paesi. Gli Stati Uniti sono il paese più colpito in termini di numero di decessi e casi con 723.605 casi di contaminazione e 34.203 decessi. Poi arrivano l'Italia con 23.660 morti, la Spagna con 20.453 morti, la Francia con 19.689 morti e il Regno Unito con 16.060 morti.



Articolo tradotto per la comunità italiana, potete trovare l’articolo originale qui