Ebola nella RDC: è iniziato un nuovo conto alla rovescia



Si noti che le autorità sanitarie congolesi hanno rilanciato, giovedì 14 maggio, un nuovo conto alla rovescia di 42 giorni alla fine dell'epidemia di Ebola nella parte orientale del paese. Questo periodo di 42 giorni è il doppio del tempo medio massimo di incubazione del virus.

"L'ultima persona che è stata curata per il virus Ebola è guarita ed è stata rilasciata il 14 maggio", ha dichiarato il dott. Tedros in un incontro con la stampa virtuale di Ginevra.

"Il 14 maggio, il ministero della salute della RDC ha annunciato l'inizio del conto alla rovescia di 42 giorni prima della fine dell'epidemia", ha aggiunto il capo dell'OMS, che ha notato che ora ci sono 36 giorni per dichiarare la fine dell'Ebola in questo paese.

"Ma potrebbero ancora emergere nuovi casi, come abbiamo visto prima", ha affermato il dott. Tedros. In effetti, i nuovi casi erano iniziati dal 10 aprile, tre giorni prima della fine di un conto alla rovescia precedente.

Questa epidemia di febbre emorragica da Ebola ha ucciso 2.279 persone per 3.462 casi dalla sua dichiarazione ufficiale il 1 agosto 2018, ovvero una mortalità del 66%.

Inoltre, anche la Repubblica Democratica del Congo (RDC) ha registrato un totale di 1.730 casi confermati di Covid-19, inclusi 60 decessi dal 10 marzo. La maggior parte dei casi è registrata nella capitale congolese, Kinshasa. A partire dal 19 maggio, "il paese ha registrato circa 100 nuovi casi, tra cui 83 a Kinshasa e 19 a Kongo Central", ha dichiarato l'ufficio della RDC dell'OMS in un tweet.



Articolo tradotto per la comunità italiana, potete trovare l’articolo originale qui