Gli esperti evidenziano la minaccia di Covid-19 ai progressi globali nell'immunizzazione infantile



"Mentre il mondo si riunisce per sviluppare un vaccino sicuro ed efficace per COVID-19, non dobbiamo dimenticare le dozzine di vaccini salvavita che già esistono e che devono continuare a raggiungere i bambini di tutto il mondo", ha affermato Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), parlando venerdì a Ginevra.

Il capo dell'OMS ha parlato con i giornalisti ascoltando il suo ultimo briefing virtuale sulla crisi, dove è stato raggiunto dal capo del Fondo delle Nazioni Unite per l'infanzia (UNICEF) e da un alto funzionario del World Alliance for Vaccines (GAVI).

Ha ricordato che i tassi di mortalità infantile si sono dimezzati negli ultimi 20 anni, in gran parte a causa della vaccinazione sicura ed efficace.

Tuttavia, la pandemia di Covid-19 significa che i servizi di immunizzazione di routine sono ora gravemente ostacolati in quasi 70 paesi, con circa 80 milioni di bambini di età inferiore a uno di essi a rischio.

Come ha spiegato Henrietta Fore, direttore esecutivo dell'UNICEF, le campagne di vaccinazione sono diminuite per una serie di motivi, tra cui l'implementazione di misure per contenere la diffusione del coronavirus, la ridistribuzione del personale sanitario per il trattamento Covid-19 pazienti e la "grave interruzione" delle catene di approvvigionamento e delle vie di trasporto.

I genitori erano anche riluttanti o incapaci di recarsi nei siti di vaccinazione a causa dei timori della trasmissione o delle restrizioni ai movimenti.

"Tuttavia, non possiamo lasciare che la nostra lotta contro una malattia vada a scapito dei progressi a lungo termine nella nostra lotta contro altre malattie", ha detto.

“Non possiamo scambiare un'epidemia mortale con un'altra. Non possiamo permetterci di perdere i decenni di progressi nella salute che tutti hanno lavorato così duramente per raggiungere. "

Preparare "campagne di recupero di massa per i vaccini"

Nonostante questa brutta notizia, alcuni paesi come l'Afghanistan, la Costa d'Avorio e il Laos stanno avanzando con i loro programmi di vaccinazione, secondo Seth Berkley, amministratore delegato di GAVI.

Vaccine Alliance ha aiutato i paesi a basso reddito a salvare oltre 13 milioni di vite sin dalla sua istituzione nel 2000.

Berkley ha sottolineato l'importanza dell'immunizzazione.

"La recente modellistica della London School of Hygiene and Tropical Medicine mostra che se si tenta di evitare di ottenere COVID interrompendo l'immunizzazione di routine, per ogni morte evitata da COVID, si avranno più di 100 morti per malattia prevenibile con il vaccino ", ha detto.

A livello globale, ci sono stati oltre cinque milioni di casi di COVID-19 a partire da venerdì e più di 320.000 morti.

L'Alleanza è pronta a sostenere ciò che Berkley ha definito "massicce campagne di recupero del vaccino" per proteggere i bambini che non possono essere vaccinati a causa della pandemia.

Il Regno Unito ospiterà il Vertice mondiale sui vaccini il 4 giugno, che mira a raccogliere $ 7,4 miliardi per coprire il lavoro di GAVI nei prossimi cinque anni.

Questo finanziamento sarà sufficiente per vaccinare altri 300 milioni di bambini in tutto il mondo, il che eviterà almeno altri sette milioni di morti.

Ad oggi, molti paesi, tra cui Regno Unito, Stati Uniti, Norvegia, Germania, Canada, Italia, Giappone, Arabia Saudita e Spagna, hanno promesso di donazioni.



Articolo tradotto per la comunità italiana, potete trovare l’articolo originale qui