Il capo delle Nazioni Unite promette di sostenere il Presidente eletto dell'Assemblea Generale



Il segretario generale delle Nazioni Unite ha partecipato a un incontro informale con il nuovo presidente dell'Assemblea generale, eletto la scorsa settimana per la 75a sessione dell'organo, che inizia a settembre.

António Guterres ha ringraziato l'attuale presidente, il nigeriano Tijjani Muhamad-Bande, per il modo in cui ha svolto le faccende domestiche nel mezzo della pandemia di Covid-19 e per aver dato priorità alla scienza quando ha preso decisioni sul funzionamento dell'Assemblea generale.

Evidenziando la carriera del presidente eletto, l'ambasciatore turco Volkan Bozkir, António Guterres ha affermato che avrebbe una grande responsabilità di presiedere l'organismo delle Nazioni Unite nel contesto delle sfide imposte dalla crisi globale di Covid-19.

Per il Segretario Generale, questo è un anno chiave, anche a causa del 75 ° anniversario dell'Organizzazione e dell'importanza del valore del multilateralismo nella risoluzione dei problemi globali.

La sessione dell'Assemblea Generale, che inizia a metà settembre, dura un anno. Durante questo periodo, vengono affrontati argomenti come i cambiamenti climatici, la parità di genere, gli Obiettivi di sviluppo sostenibile (OSS) e una serie di sfide globali.

I paesi membri si incontrano per deliberare e proporre risoluzioni, per esaminare le relazioni di organi e agenzie incaricati, eventi di alto livello e anche elezioni.

Guterres ha affermato che l'esperienza decennale del presidente eletto in una diversa carriera diplomatica sarà un vantaggio per il regolare svolgimento del procedimento.

Volkan Bozkir sostiene anche una revisione globale di Covid-19 incentrata sulla ricostruzione al fine di correggere meglio le disuguaglianze socio-economiche evidenziate dalla pandemia.

Il futuro presidente dell'Assemblea Generale ha dichiarato che si impegnerà a costruire ponti di fiducia tra i paesi. L'ambasciatore turco è stato eletto il 17 giugno con 178 voti.

António Guterres ha promesso il sostegno del Segretariato delle Nazioni Unite al nuovo leader.



Articolo tradotto per la comunità italiana, potete trovare l’articolo originale qui