In questa giornata internazionale, le Nazioni Unite sottolineano la necessità di proteggere le famiglie durante le crisi



Questo venerdì 15 maggio segna la Giornata internazionale delle famiglie. Quest'anno, le Nazioni Unite dichiarano che questa data "arriva durante una delle crisi sanitarie e sociali più difficili al mondo".

Secondo l'Organizzazione, la pandemia di Covid-19 sottolinea l'importanza di investire in politiche sociali che proteggano gli individui e le famiglie più vulnerabili.

Per le Nazioni Unite, "le famiglie pagano il prezzo della crisi, proteggono i loro membri, si prendono cura dei bambini che non vanno a scuola e, allo stesso tempo, perseguono le loro responsabilità professionali".

L'aumentata pressione economica e l'incertezza generalmente aumentano la violenza contro donne e bambini. Questo è il motivo per cui le Nazioni Unite dichiarano che "il sostegno alle famiglie vulnerabili, compresi coloro che hanno perso il proprio reddito, che hanno bambini piccoli, anziani e disabili, è più che mai necessario".

Donne: un ruolo sottovalutato

Le donne di tutto il mondo partecipano sempre più alla forza lavoro, ma continuano a sostenere una quota sproporzionata del lavoro domestico. Ciò rende più difficile trovare un equilibrio tra lavoro e famiglia.

Secondo le Nazioni Unite, mentre il mondo fatica a rispondere alla crisi, "esiste una reale opportunità di ripensare e trasformare il modo in cui le nostre economie e società lavorano per promuovere una maggiore uguaglianza per tutti".

In questo processo, l'Organizzazione dichiara che "deve essere chiaro che l'uguaglianza di genere non sarà raggiunta senza una maggiore uguaglianza nelle famiglie". Pertanto, la piattaforma d'azione di Pechino "rimane una tabella di marcia visionaria".

Il documento internazionale sull'emancipazione delle donne celebra il suo 25 ° anniversario nel 2020. Anche la Dichiarazione di Copenaghen sullo sviluppo sociale è stata approvata 25 anni fa.

Le famiglie di tutto il mondo continuano a cambiare. In media, stanno diventando sempre più piccoli e il numero di famiglie monoparentali è in costante aumento. Attualmente, il 65% di tutte le famiglie sono coppie che vivono con i propri figli o coppie con figli e familiari allargati come i nonni.

Per le Nazioni Unite, "la diminuzione del numero di famiglie allargate e l'aumento del numero di famiglie monoparentali mettono al centro delle preoccupazioni la questione della protezione sociale".

Con decisione dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite, la Giornata internazionale delle famiglie è stata celebrata il 15 maggio dal 1993. Secondo la risoluzione che ha creato questa data, il giorno "offre l'opportunità di promuovere la consapevolezza delle questioni familiari e aumentare conoscenza dei processi sociali, economici e demografici che li riguardano ”.



Articolo tradotto per la comunità italiana, potete trovare l’articolo originale qui