L'Assemblea Generale chiede un'azione globale e coordinata di fronte alla pandemia Covid-19



Il testo della risoluzione presentato dal Presidente dell'Assemblea Generale è stato adottato con 169 voti favorevoli, 2 contrari (Stati Uniti e Israele) e 2 astensioni (Ucraina e Ungheria).

In un tweet, il Presidente dell'Assemblea Generale, Tijjani Muhammad-Bande, ha accolto con favore l'adozione di questa risoluzione, “un testo potente e ambizioso che riflette la volontà collettiva degli Stati membri di raccogliere questa sfida senza precedenti come nazioni unite ”. "I negoziati sono stati intensi ma la cooperazione ha prevalso", ha aggiunto.

In questa risoluzione, gli Stati membri delle Nazioni Unite riaffermano il loro "attaccamento alla cooperazione internazionale, al multilateralismo e alla solidarietà a tutti i livelli, come unica via possibile per rispondere efficacemente a crisi globali come la pandemia di Covid". 19 e le loro conseguenze ”.

Riconoscono il ruolo guida cruciale dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) e il ruolo fondamentale del sistema delle Nazioni Unite nel mobilitare e coordinare la risposta globale alla pandemia, nonché gli sforzi essenziali delle Nazioni Unite. Stati membri a tale riguardo.

Nella sua risoluzione, l'Assemblea Generale chiede "il rafforzamento della cooperazione e della solidarietà internazionale per contenere, mitigare e sconfiggere la pandemia e le sue conseguenze".

Inoltre, il testo impegna gli Stati membri, "che hanno la responsabilità primaria di combattere la discriminazione e l'incitamento all'odio, e tutte le parti interessate, compresi i leader politici e religiosi, a promuovere l'inclusione e 'unità nelle misure adottate per combattere la pandemia Covid-19 e per prevenire, denunciare e combattere con forza il razzismo, la xenofobia, l'incitamento all'odio, la violenza, la discriminazione, compresa quella basata sull'età ”.

Rispetta i diritti umani

L'Assemblea Generale esorta gli Stati a garantire che tutti i diritti umani siano rispettati, protetti e rispettati durante la lotta contro la pandemia e che le loro azioni per combattere il Covid-19 siano pienamente in linea con i loro obblighi e impegni in termini di diritti umani.

Per quanto riguarda le conseguenze economiche e sociali immediate della pandemia, l'Assemblea generale invita gli Stati membri e le altre parti interessate ad adottare risolutamente "misure coraggiose e concertate" per affrontare queste conseguenze, "tutti sforzandosi di rimettersi in carreggiata per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile ”.

La risoluzione sollecita inoltre gli Stati membri a tenere conto del clima e dell'ambiente nelle misure di ripresa relative al Covid-19 ", in particolare allineando gli investimenti e le politiche nazionali con l'Agenda per lo sviluppo sostenibile all'orizzonte. 2030, l'Accordo di Parigi e l'obiettivo finale della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici, invertire il processo di perdita di biodiversità e rafforzare le misure che riducono le emissioni e migliorano sia la resilienza che efficienza ”, come l'aumento della quota globale di energie rinnovabili.



Articolo tradotto per la comunità italiana, potete trovare l’articolo originale qui