Libia: l'ONU accoglie con favore l'accordo sulla rottura umanitaria



In una dichiarazione rilasciata dal suo portavoce in riferimento alla "già terribile" situazione umanitaria in Libia e al potenziale impatto della pandemia di COVID-19, António Guterres ha invitato le parti a unire le forze per affrontare la minaccia e garantire un accesso senza ostacoli agli aiuti umanitari in tutto il paese.

L'ONU invita tutte le parti a unire le forze per aiutare i libici e le autorità locali a migliorare la propria disponibilità a combattere COVID-19

Da parte sua, la Missione di sostegno delle Nazioni Unite per la Libia (UNSMIL) ha invitato tutte le parti a "unire le forze, lavorare insieme e dirigere i propri poteri e risorse" per aiutare i libici e le autorità locali a migliorare la preparazione alla lotta contro questa pandemia e prevenirne le conseguenze catastrofiche.

"Ciò include consentire l'accesso senza ostacoli agli aiuti umanitari, ai beni e ai prodotti alimentari e consentire all'OMS e ai partner del settore sanitario di lavorare senza ostacoli in tutte le regioni del paese "Ha dichiarato UNSMIL in una dichiarazione.

Infine, le Nazioni Unite hanno dichiarato di sperare che la pausa umanitaria si traduca in un cessate il fuoco duraturo, invitando le parti ad accettare il progetto di accordo di cessate il fuoco derivante dai colloqui della Commissione militare congiunta. 5 + 5 facilitato dalle Nazioni Unite a Ginevra il mese scorso.



Articolo tradotto per la comunità italiana, potete trovare l’articolo originale qui