L'inclusione di Covid-19 nel tempo: confrontando l'eredità della schiavitù con il razzismo insieme


La crisi di Covid-19 ha rivelato molte debolezze nelle nostre società. In particolare, ha messo in evidenza esplosioni di violenza, in forma esacerbata o in modo più diffuso; gravi incidenti hanno purtroppo illustrato la persistenza del razzismo ovunque, specialmente contro le persone di origine africana;

Un webinar dell'UNESCO ha esplorato il legame tra la storia e la situazione attuale per spiegare, ma anche per combattere il razzismo e la segregazione di cui potrebbero ancora soffrire persone di origine africana.

Aly Ndiaye, alias Webster, artista hip-hop e oratore canadese hanno partecipato al Webinar dell'UNESCO. L'opportunità di incontrarlo e discutere di come il ricordo del passato possa solo aiutare una migliore coesione sociale.

Colloquio:

Aly Nidaye, artista e speaker hip-hop canadese
Intervista, produzione e presentazione: Florence Westergard

Estratti musicali:

– Qc History X con Karim Ouellet (2010) – Webster
– Keedron Bryant



Articolo tradotto per la comunità italiana, potete trovare l’articolo originale qui