L'OMS esorta i paesi ad agire rapidamente per salvare vite umane dalla malaria nell'Africa sub-sahariana



Gravi interruzioni nelle campagne di distribuzione di reti da letto trattate con insetticidi e l'accesso ai farmaci antimalarici potrebbero raddoppiare i decessi per malaria nell'Africa sub-sahariana quest'anno rispetto al 2018, secondo una nuova analisi di modellizzazione pubblicata dall'OMS e dai suoi partner prima della Giornata mondiale della malaria celebrata il 25 aprile.

L'OMS esorta i paesi ad agire rapidamente e a distribuire strumenti di prevenzione e cura della malaria in questa fase dell'epidemia di Covid-19 nell'Africa sub-sahariana e di fare tutto il possibile per mantenere sicuri questi servizi essenziali combattere la malaria.

L'analisi esamina nove scenari di potenziale interruzione dell'accesso ai principali strumenti di controllo della malaria durante la pandemia in 41 paesi e il conseguente aumento di casi e decessi.

Nello scenario peggiore, in cui tutte le campagne di distribuzione di reti da letto trattate con insetticidi sono sospese e l'accesso a farmaci antimalarici efficaci è ridotto del 75%, il numero di decessi per malaria nell'Africa sub-sahariana nel 2020 raggiungerebbe 769.000 , il doppio del numero di decessi segnalati nella regione nel 2018. Ciò rappresenterebbe un ritorno ai livelli di mortalità per malaria osservati l'ultima volta 20 anni fa.

Secondo il World Malaria Report del 2019, l'Africa sub-sahariana ha rappresentato circa il 93% di tutti i casi di malaria e il 94% dei decessi nel 2018. Oltre i due terzi dei decessi sono avvenuti in bambini di età inferiore ai cinque anni.

Una finestra di opportunità

Fino ad oggi, il numero di casi Covid-19 riportati nell'Africa sub-sahariana rappresenta solo una piccola parte del totale globale, sebbene i casi stiano aumentando settimanalmente. Ciò significa che i paesi della regione hanno un periodo critico per ridurre al minimo l'interruzione nella prevenzione e nel trattamento della malaria e salvare vite umane in questa fase dell'epidemia di Covid-19.

Le campagne di controllo dei vettori di massa dovrebbero essere accelerate, garantendo la protezione degli operatori sanitari e delle comunità contro la trasmissione di Covid-19.

L'OMS e i suoi partner si congratulano con i leader del Benin, della Repubblica Democratica del Congo, della Sierra Leone e del Ciad per aver avviato campagne per la distribuzione di zanzariere trattate con insetticidi durante la pandemia. Altri paesi stanno adattando le loro strategie di distribuzione netta in modo che le famiglie ricevano le reti il ​​più rapidamente e in sicurezza possibile.

Le terapie preventive per donne in gravidanza e bambini devono essere continuate. La fornitura di rapidi test diagnostici e di efficaci farmaci antimalarici è anche essenziale per impedire a un caso lieve di malaria di progredire in una malattia grave e portare alla morte.

L'OMS e i partner hanno sviluppato linee guida per garantire che le persone con malaria possano ricevere in sicurezza le cure di cui hanno bisogno come parte del pacchetto di servizi sanitari essenziali che devono essere forniti nel contesto. da Covid-19.

L'adattamento degli interventi sulla malaria come parte di Covid-19 include una guida sulla prevenzione delle infezioni attraverso controllo vettoriale e chemioprevenzione, test, gestione dei casi, servizi clinici, catena di fornitura e attività di laboratorio.



Articolo tradotto per la comunità italiana, potete trovare l’articolo originale qui