Nuovo coronavirus: l'OMS si riunirà mercoledì per valutare i rischi sanitari globali



In un messaggio pubblicato sui social network, l'OMS ha affermato che il direttore generale dell'agenzia delle Nazioni Unite con sede a Ginevra, il dott. Tedros Adhanom Ghebreyesus, "convocherà un comitato di emergenza sul nuovo #coronavirus (2019-nCoV) in ai sensi del Regolamento sanitario internazionale ”.

L'obiettivo di questo incontro è valutare "se l'epidemia costituisce un'emergenza di sanità pubblica di interesse internazionale e quali raccomandazioni dovrebbero essere fatte per gestirlo".

La Commissione nazionale cinese per la salute ha confermato lunedì che due persone nella provincia del Guangdong sono state infettate dalla trasmissione da uomo a uomo, aumentando il potenziale di diffusione del virus.

"Sulla base delle informazioni attuali, una fonte animale sembra essere la fonte più probabile di questo focolaio con una trasmissione da uomo a uomo limitata che si verifica tra contatti stretti", ha detto il portavoce dell'OMS Tarik Jašarević. da un punto di stampa a Ginevra.

"I rapporti suggeriscono che l'infezione può causare malattie che vanno da lievi a gravi ed essere fatali in alcune persone", ha aggiunto.

Sabato, centinaia di milioni di persone viaggeranno in Cina per celebrare il Festival di Primavera o il Capodanno cinese. Ciò può complicare gli sforzi per contenere il virus.

La dimensione internazionale dell'epidemia è stata segnalata per la prima volta il 13 gennaio, con l'annuncio che un viaggiatore cinese veniva curato per il virus in Thailandia. Il portavoce dell'OMS ha affermato che quattro casi sono stati segnalati al di fuori della Cina: un altro caso è stato identificato in Tailandia, un caso in Giappone e un caso in Corea del Sud. Si dice che tutti i pazienti abbiano viaggiato dalla città cinese di Wuhan, nella provincia di Hubei, dove il virus è stato identificato per la prima volta nel dicembre 2019. Più tardi quel giorno, anche gli Stati Uniti hanno annunciato un caso.

Sono stati identificati circa 278 casi in tutto il mondo, anche a Pechino e Shanghai, ma la maggior parte dei pazienti si trova a Wuhan, una città di circa 11 milioni di persone. I funzionari sanitari di Wuhan hanno dichiarato lunedì che circa 15 operatori sanitari sono stati infettati, probabilmente a causa del contatto con i pazienti, e che uno di loro era in condizioni critiche.

"Possiamo aspettarci più casi in altre parti della Cina e forse in altri paesi nei prossimi giorni", ha detto Jašarević. "Un team dell'OMS sta concludendo una missione con funzionari sanitari a Wuhan per lavorare sulla risposta al nuovo coronavirus".

Che cos'è un coronavirus?

I coronavirus sono una grande famiglia di virus che causano malattie che vanno dal raffreddore a malattie più gravi come la sindrome respiratoria del Medio Oriente e la sindrome respiratoria acuta grave. Un nuovo coronavirus è un nuovo ceppo che non è stato precedentemente identificato nell'uomo.

I coronavirus sono trasmessi tra animali e umani. Numerosi coronavirus noti circolano in animali che non hanno ancora infettato l'uomo.

I segni comuni di infezione includono sintomi respiratori, febbre, tosse, respiro corto e difficoltà respiratorie. Nei casi più gravi, l'infezione può causare polmonite, sindrome respiratoria acuta grave, insufficienza renale e persino la morte.

Le raccomandazioni standard per prevenire la diffusione del virus includono il lavaggio regolare delle mani, che copre bocca e naso quando si tossisce o starnutisce; cuocere accuratamente carne e uova; ed evitare il contatto ravvicinato con chiunque abbia sintomi di malattie respiratorie, come tosse e starnuti.



Articolo tradotto per la comunità italiana, potete trovare l’articolo originale qui