RDC: l'epidemia di ebola rimane un'emergenza sanitaria pubblica internazionale (OMS)



"Il comitato di emergenza di Ebola ha indicato che l'epidemia nella Repubblica democratica del Congo rimane un'emergenza di sanità pubblica di interesse internazionale e ho accettato questo consiglio", ha affermato il direttore generale dell'Organizzazione, Dottor Tedros, durante una conferenza stampa a Ginevra.

"Finché esiste un singolo caso di Ebola in un'area instabile e insicura come la RDC orientale, il potenziale per un'epidemia molto più grande rimarrà", ha aggiunto.

Secondo la valutazione del rischio dell'OMS, il rischio di diffusione è elevato a livello nazionale e regionale e basso a livello globale.

"Tuttavia, i segni sono estremamente positivi nella RDC orientale e spero che, quando il comitato di emergenza si riunirà di nuovo, saremo in grado di dichiarare la fine dell'epidemia" , disse il dottor Tedros.

Rafforzare un sistema sanitario potrebbe non essere così sexy come rispondere a un'epidemia, ma è altrettanto importante – Dr Tedros, Direttore Generale dell'OMS

Il capo dell'OMS, pur notando che ci stiamo avvicinando alla fine di questa epidemia di Ebola nella Repubblica Democratica del Congo, ha ritenuto necessario agire ora per impedire il prossimo.

Ricordando che l'epidemia di Ebola ha ucciso 2.249 persone, ha sottolineato, tuttavia, che in meno tempo il morbillo aveva ucciso oltre 6.300 persone nella RDC.

Il dott. Tedros ha sostenuto che solo la metà delle strutture sanitarie della RDC ha accesso all'acqua e ha sottolineato l'importanza di disporre di un sistema sanitario efficiente.

"Rafforzare un sistema sanitario potrebbe non essere così sexy come rispondere a un'epidemia, ma è altrettanto importante", ha detto.

Il capo dell'OMS ha affermato che l'attuale epidemia di COVID-19 evidenzia i motivi per cui la situazione è così critica, affermando che la più grande paura dell'organizzazione riguarda i danni che questo coronavirus potrebbe causare in un paesi come la RDC.

"Domani andrò a Kinshasa, nella Repubblica Democratica del Congo, per parlare con il Presidente Felix Tshisekedi e altri ministri di alto rango su come rafforzare il sistema sanitario della Repubblica Democratica del Congo e proteggere e promuovere la salute della sua gente. popolazione ", ha detto.

"Anche quando le fiamme di un'epidemia iniziano a estinguersi, stiamo combattendo contro un altro fronte di fuoco", ha concluso.



Articolo tradotto per la comunità italiana, potete trovare l’articolo originale qui